RISOTTO ALLE CASTAGNE
L

e castagne sono state per secoli, e sino agli anni ’50, il “pane dei poveri” poiché la farina di castagne veniva usata per la produzione di pagnotte e pasta fatta in casa.

In questa ricetta di Le ricette di Indecisina, vengono usate per cucinare un sontuoso risotto adatto al pranzo di Natale.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 g di castagne
  • 320 g di riso sant’Andrea
  • 3 cucchiai di olio EVO
  • 80 ml di latte
  • 40 gr do burro
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/4 di cipolla tritata
  • 1 l di brodo vegetale
  • prezzemolo tritato q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Attrezzatura

ELITE CRAFOND

COPERCHIO CRAFOND

Procedimento

Iniziare a preparare il risotto sbucciando le castagne: per facilitare l’operazione, tenere a bagno per una notte, in modo che la buccia si ammorbidisca. Con un coltello affilato incidere e togliere la buccia.

Mettere le castagne nell’Elite Crafond completamente ricoperte di acqua fredda e leggermente salata.
Accendere a fuoco medio e cuocere per circa 35 minuti con il Coperchio Crafond. Trascorso il tempo, controllare la cottura con uno stuzzicadenti e scolare. Finché sono ancora calde, eliminare la pellicina.

Far dorare la cipolla tritata a fuoco minimo nell’olio e in 20 g di burro. Quando sarà diventata trasparente unire il riso, salare leggermente e farlo tostare per un paio di minuti. Alzare a fuoco forte e sfumare con il vino bianco, lasciando evaporare. Abbassare poi a fuoco minimo e cuocere il risotto aggiungendo brodo vegetale ogni volta che sarà necessario.
Dopo una decina di minuti unire il latte caldo e le castagne lesse, continuare a cuocere finché il riso non giungerà a cottura.
Aggiustare di sale. Togliere il risotto dal fuoco e unire un pizzico di pepe, il prezzemolo tritato e il burro rimanente.

Mescolare finché non sarà ben mantecato, farlo riposare ancora per un paio di minuti.
Servire il risotto alle castagne spolverizzato con un po’ di prezzemolo e di pepe macinato fresco.